Seconda Gravidanza : tutto quello che devi sapere

seconda gravidanza tutto

A cura di: www.cellulestaminalicordoneombelicale.itLa seconda gravidanza solitamente solleva meno problemi e meno ansie rispetto alla prima, ma sono comunque tante le mamme che si chiedono come sarà, se i problemi avuti durante la prima gravidanza si ripeteranno, se si avranno le stesse sensazioni e le stesse esperienze. Per rispondere alle tante bis-mamme, ecco tutte le informazioni che è importante avere sulla seconda gravidanza.
Prima di tutto occupiamoci dei disturbi tipici della gravidanza: nausee, gonfiori mal, di schiena o vene varicose. Niente paura: se la prima gravidanza vi a messo a dura prova non è detto che anche la seconda debba portare con sé gli stessi disturbi. Questi fastidi infatti sono molto variabili e non si ripresentano di frequente. Attenzione però a varici o incontinenza: questi disturbi infatti dipendono da una predisposizione genetica e quindi è molto probabile che si ripresentino ad ogni gravidanza. Secondo punto importante: conservazione cordone ombelicale. Se non ci avete pensato in occasione della nascita del primo figlio vale la pena dedicare del tempo alla riflessione su questo argomento.
Nel cordone ombelicale del vostro bambino infatti sono racchiuse le preziose cellule staminali, già impiegate nel trattamento di numerose patologie, che possono essere raccolte e conservate per il futuro e che potrebbero essere utili per il vostro bambino, per i suoi fratelli e sorelle e per tutta la famiglia.
Terza informazione importante: il pancione. Già intorno al terzo o quarto mese potreste accorgervi che il vostro pancione è diventato evidente, mentre durante la prima gravidanza questo avviene intorno al quinto mese. Dopo il primo parto i muscoli addominali sono diventati più elastici e quindi oppongono meno resistenza, adattandosi più facilmente alle modificazioni del vostro corpo.
Analogamente, potreste cominciare ad avvertire i movimenti del vostro bambino con un certo anticipo rispetto a quanto accaduto durante la prima gestazione. Anche in questo caso il vostro corpo risponde in maniera diversa, e questa volta in maniera più sensibile, a un evento che ha imparato a “riconoscere”. Sempre a causa delle modificazioni del corpo potreste cominciare ad avvertire pressioni uterine con un certo anticipo rispetto alla prima gravidanza: i muscoli del pavimento pelvico infatti probabilmente avranno perso tonicità e saranno quindi meno abili nel
contrastare il peso del bambino che cresce.
Passiamo ora alle buone notizie ed occupiamoci del travaglio: per la seconda gravidanza i tempi di travaglio saranno probabilmente notevolmente minori. Generalmente infatti si osserva una diminuzione dei tempi di travaglio di circa la metà per il secondo figlio.
Avere un bambino è ogni volta una esperienza unica, lasciate quindi che il vostro ginecologo vi guidi e cercate di vivere questo momento con serenità.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply